Giocattoli ecosostenibili per bambini

Eliminare la plastica scegliendo giochi ecosostenibili per bambini

Le nuove generazioni disegneranno il futuro delle nostre città.

Per eliminare la plastica, è necessario educarle fin dalla più tenera età, grazie a giocattoli realizzati in materiali sostenibili.

I giocattoli per bambini per eliminare la plastica

Sembra quasi un sogno, ma noi di Liberi dalla Plastica crediamo fermamente che, un passo dopo l’altro, la plastica non sarà più considerata tra i principali inquinanti dei nostri ecosistemi.

Ma come fare questo salto?

Sicuramente educando le nuove generazioni a essere più rispettose del pianeta che le ospita, privilegiando materiali sostenibili per svolgere la maggior parte dei loro compiti quotidiani.

Dagli sport, allo studio, fino ai momenti ludici.

Perché ci si può divertire anche senza danneggiare l’ambiente, utilizzando giocattoli ecosostenibili che abbiano l’obiettivo di eliminare la plastica.

Giochi in legno ecosostenibili

Esistono davvero giocattoli ecosostenibili?

Tra i giocattoli per bambini, ne esistono già tantissimi realizzati con materiali sostenibili, riciclabili al 100%, oppure compostabili.

Si tratta di giocattoli ecosostenibili che si trovano comunemente nei negozi, oppure cercando su Internet tra le pagine di moltissimi siti di e-commerce.

Ma quali caratteristiche devono avere per essere definiti veramente “green”?

Per prima cosa devono essere contenuti all’interno di packaging naturali, privi di imballaggi in plastica e altri polimeri sintetici usa e getta.

Poi, i colori utilizzati per dipingerne ogni componente non devono avere tracce di sostanze chimiche, mentre i materiali con cui sono prodotti devono essere necessariamente sostenibili oppure riciclati.

In entrambi i casi è preferibile che siano accompagnati da apposite certificazioni per valutare la loro impronta ecologica.

Il legno è sempre la soluzione migliore?

Certo, per eliminare la plastica conviene scegliere dei giocattoli per bambini in legno, ma attenzione alla provenienza di questo materiale naturale, all’apparenza sostenibile, ma non sempre al 100%.

Deve essere infatti dotato della certificazione FSC (Forest Stewardship Council), che garantisce sui suoi standard ambientali, sociali ed economici.

I materiali sostenibili per i giocattoli

Legno certificato, dunque, ma anche materiali riciclati, gomma naturale e cotone biologico sono i materiali sostenibili più diffusi quando si parla di giocattoli per bambini.

Durante il periodo della dentizione, per esempio, i giocattoli in gomma naturale sono sicuri da portare alla bocca poiché realizzati con materie prime naturali e colorati con coloranti alimentari.

Grazie alla loro consistenza morbida e spugnosa sono utili per alleviare i dolori dovuti alla formazione dei denti.

Biodegradabili, sono 100% ecologici, facili da pulire e sicuri per l’igiene dei piccoli.

C’è poi il bio-cotone o cotone organico, le cui fibre sono coltivate seguendo processi di bio-coltivazione che escludono l’uso di prodotti chimici di sintesi, impiegano solo composti organici e come “fertilizzanti” prediligono erbe medicinali.

In commercio si trovano tantissimi pupazzi, porta-ciuccio, carillon, acchiapparelli e tappeti da gioco realizzati con questo materiale sostenibile.

Eliminare la plastica quando si colora

Colorare è una delle attività preferite dai più piccoli.

Infatti, un foglio e un pastello, possono diventare per qualche ora i giocattoli per bambini ideali per liberare la propria fantasia.

Per rendere questa attività più green, basta sostituire i classici pennarelli con delle matite, meglio se fatte con legno certificato, proveniente da foreste sostenibili.

Preferire i pastelli ai pennarelli

Insegnare la sostenibilità con l’EcoGioco

Un’altra funzione molto importante dei giocattoli per bambini è quella legata all’educazione e al rispetto degli altri e, perché no, anche del nostro pianeta.

A tale scopo, Liberi dalla Plastica aps sostiene EcoGioco, uno strumento ludico per insegnare le buone pratiche quotidiane all’insegna della sostenibilità.

Racchiuso in una scatola di cartone, contiene un tabellone con tante caselle sopra le quali muoversi con la propria pedina colorata, lanciando dei dadi per avanzare.

Chi capita su una casella verde guadagnerà degli Ecopunti, poiché avrà compiuto una buona azione per l’ambiente (per esempio smaltito correttamente i rifiuti con la raccolta differenziata).

Chi invece si fermerà su una casella rossa, che rappresenta comportamenti non ecologici, perderà punti preziosi.

Vincerà il primo a compiere due giri completi del tabellone, che verrà nominato il giocatore più green.

Eliminare la plastica con i giocattoli per bambini

Oltre a divertirsi, grazie ai giocattoli ecosostenibili come l’EcoGioco, i più piccoli potranno capire quali sono i gesti più ecologici da compiere nella vita di tutti i giorni, partendo dall’idea di eliminare la plastica.

Grazie alle attività ludiche, i più piccoli potranno diventare gli ambasciatori green delle nuove generazioni.

Giochi sostenibili per bambini