Come ridurre l'inquinamento del nostro ambiente

Come ridurre l’inquinamento, è ancora possibile salvare il pianeta

Come ridurre l’inquinamento? Quello della contaminazione dell’aria e del pianeta è diventato un monito non più trascurabile nel Ventunesimo secolo.

È un problema serio, che interessa l’intera totalità della popolazione della Terra.
Siamo tutti responsabili, chi più e chi meno, dell’inquinamento del pianeta, e le motivazioni che stanno dietro a tale questione vanno individuate nello sfruttamento di fonti energetiche non rinnovabili, nella mancanza di politiche ambientali adeguate e nella sovrapproduzione di materiali dannosi per l’ecosistema e per l’ambiente.

La plastica non fa eccezione.

Una premessa su come ridurre l’inquinamento

Lo riportano i documentari e gli scienziati, e lo ribadiscono in primis i capi di governo di ogni nazione: non è più possibile ignorare l’inquinamento.

Ma per quale motivo vi è grande allarmismo attorno alle tematiche in questione? Cosa ha portato le associazioni ambientali a manifestare il proprio disappunto in merito ai problemi ambientali?

Le problematiche relative allo stato di salute dell’ambiente sono nate nel momento in cui ci si è resi conto che l’iper sfruttamento delle risorse energetiche (combustibili fossili in primis) a fini industriali non ha prodotto altro che inquinamento generalizzato, con le maggiori concentrazioni di sostanze dannose per l’ambiente nelle aree più industrializzate del pianeta.

Da ciò sono insorte le prime reazioni da parte di addetti ai lavori quali scienziati e studiosi ambientali, i quali, soprattutto nel corso del ‘900, hanno avuto modo di valutare in maniera più attenta e approfondita la condizione della Terra, anche  grazie agli straordinari progressi della tecnologia compiuti nel secolo passato.

Studi che, di conseguenza, hanno portato ai primi dibattiti sulla salvaguardia del pianeta: come ridurre l’inquinamento? Come ricavare energia dalle fonti rinnovabili?

Come ridurre l'inquinamento nelle città

Come ridurre l’inquinamento e diminuire la produzione delle bottiglie di plastica

Tra i problemi più rilevanti in merito all’inquinamento dell’ambiente vi è senza dubbio l’eccessiva produzione di bottiglie in plastica, le quali, come abbiamo potuto osservare in questi anni, sono in grado di causare danni enormi dal punto di vista ambientale.

Le motivazioni relative alla necessità di ridurre immediatamente i ritmi produttivi della plastica sono varie: innanzitutto, le bottiglie di tale tipologia sono assai difficili da smaltire; vi è poi da considerare il fatto che, qualora finissero in mare, i danni aumenterebbero ulteriormente, peggiorando ancor più lo stato di salute degli oceani.

Dunque, come ridurre l’inquinamento? Come provvedere ad abbattere l’inquinamento da plastica?

Un’ottima idea è quella di sensibilizzarsi e aderire ai progetti e alle proposte che si stanno avanzando in merito.
Va considerato che l’Italia è il secondo paese al mondo (primo in Europa) per la produzione delle bottiglie di plastica, motivo per cui è essenziale iniziare a collaborare affinché questo materiale dannoso scompaia presto dalle nostre case.

Come ridurre l'inquinamento da plastica nelle città

Conoscere le cause per ridurre l’inquinamento

Abbiamo dunque compreso quali siano i rischi relativi alla mancanza di misure volte a tutelare lo stato di salute del pianeta.
Ma quali sono le cause dell’inquinamento ambientale, compreso l’inquinamento da plastica? Quali sono i fattori che hanno portato ai problemi ambientali che stiamo vivendo sulla nostra pelle?

Vediamo i punti focali per  comprendere di conseguenza come ridurre l’inquinamento:

  • prima rivoluzione industriale, collocata generalmente tra XVIII secolo e XIX secolo e che ha provocato il primo grande cambiamento in negativo nella qualità dell’aria (diffusione di macchine a vapore, ampliamento del settore siderurgico ecc…)
  • deforestazioni, attuate per fare spazio all’agricoltura e in grado di ridurre notevolmente la produzione di ossigeno
  • sfruttamento intensivo delle risorse non rinnovabili
  • sfruttamento dei combustibili fossili (eccessivamente inquinanti e dannosi per l’ambiente)

Cause dell'inquinamento e come ridurlo

Rispettiamo l’ambiente per ridurre l’inquinamento

Adesso che si sono comprese le cause principali in grado di impattare notevolmente sulla qualità dell’ambiente, veniamo a delineare le possibili soluzioni alle problematiche evidenziate.

Il primo passo relativo a come ridurre l’inquinamento è diminuire la produzione di bottiglie in plastica, un tarlo da combattere puntando all’utilizzo di altri materiali e involucri per il trasporto dei liquidi.

Per quanto riguarda le altre soluzioni, l’ideale sarebbe agire in controtendenza rispetto alle modalità con le quali ci stiamo confrontando nei confronti dell’ambiente: ecco quindi che diviene fondamentale procedere con le attività di rimboschimento e con l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili, o comunque meno inquinanti rispetto ai dannosi combustibili fossili.

Rispettiamo l’ambiente, e poco a poco otterremo significativi miglioramenti dal punto di vista dello stato di salute del pianeta.

Prospettive future per ridurre l'inquinamento

Come ridurre l’inquinamento e  le prospettive future

Abbiamo visto, dunque, come ridurre l’inquinamento attraverso una serie di interventi mirati e ragionati relativi al regolazione delle abitudini di noi esseri umani.

Quella relativa alla riduzione dell’inquinamento è divenuta una vera e propria corsa contro il tempo.

I governi nazionali stanno facendo il possibile per incentivare i cittadini a scegliere vetture ed elettrodomestici green, o a puntare a soluzioni domestiche che possano soddisfare il fabbisogno energetico famigliare affidandosi alle energie rinnovabili.

Ridurre l’inquinamento deve diventare l’obiettivo principale anche per le generazioni a venire, affinché il pianeta sul quale viviamo possa definitivamente essere salvato.